lunedì 16 giugno 2014

Tiscali: AllegaMaxi per inviare allegati di grandi dimensioni

Ritorno a parlare del servizio AllegaMaxi di tiscali.it.
Già in questo post vi avevo parlato del servizio online offerto da Tiscali per mandare le e-mail con allegati di grandi dimensioni (fino a 2 GB).
Nel frattempo, questo servizio, è, come tutti i servizi in evoluzione, leggermente cambiato.
Rileggendo il post, ad esempio, all'epoca esisteva ancora il sito megaupload.com, chiuso nel frattempo dall'FBI, ma questa è un'altra storia.
Il servizio allega maxi è sempre lo stesso solo quello che succede è che non dobbiamo scegliere noi quando l'allegato da inviare è un formato XXL, ma lo fa in maniera automatica.


Per utilizzare questo servizio occorre avere un account email, ovviamente tiscali, ottenibile tramite registrazione (gratuita) al sito stesso della tiscali.
  1. Il passo successivo, naturalmente, sarà quello di entrare, con le proprie credenziali, e quindi fare il login, nella casella di posta elettronica.
  2. Fatto questo, basta cliccare sul pulsante "Scrivi mail", in alto a sinistra.
  3. Nella nuova schermata occorre, scrivere i campi obbligatori, come il destinatario a cui l'e-mail si vuole mandare, e gli altri campi come  l'oggetto e il corpo del messaggio.
  4. A questo punto possiamo cliccare su "allega" e ci appare la schermata come rappresentato nel seguente screenshot:
Screenshot tiscali allega maxi Sisti Il Postatore
AllegaMaxi screenshot su:
http://sisti-ilpostatore.blogspot.com/
Una volta scelti i file, durante l'upload raggiunti i 10 MB circa, il servizio ci avverte che verrà utilizzato AllegaMaxi, ho notato che l'upload non è molto veloce, ma comunque non mi ha dato problemi, specie se il peso totale dell'allegato non è grande.
Riscontravo problemi qualche tempo fa, prima di questo aggiornamento del servizio, quando inviavo allegati molto grandi, ma perché si disconnetteva l'account con il passare del tempo.
Lo stesso servizio ci fa scegliere, alla fine della fase di Upload:

  • il tempo che vogliamo far restare attivo il link per scaricare il file (comunque non superiore a 7 giorni)
  • se vogliamo essere avvertiti quando il destinatario avvia il download;
  • quando si termina il download;
  • se vogliamo proteggere il download con una password, che verrà inviata insieme al link al destinatario della mail.
Quando utilizziamo il servizio AllegaMaxi più volte, lo spazio che possiamo allegare nelle email future saranno via via inferiori, questo perché lo spazio riservato al nostro account, 2GB appunto, si esaurisce, ma, per fortuna, non definitivamente!
Man mano che i link scadranno (quindi per ogni link massimo 7 giorni) il nostro spazio "inviabile" aumenterà di conseguenza.
Come detto nell'altro post, lo ripeto anche qui!
Anche mettendo le notifiche, non possiamo essere sicuri che chi stia scaricando sia il destinatario, poiché basta essere in possesso del link per scaricare l'allegato maxi, in questo caso al mittente arriverebbe comunque la notifica che il destinatario ha iniziato/finito il download, ma potrebbe essere qualcun altro che ha usato quel link, ecco perché mettere la password è una buona regola per ovviare che qualche bot (Wikipedia) possa avviare i download al posto del destinatario, specie se i file di grandi dimensioni inviati hanno carattere di riservatezza.

1 commento:

  1. . Avrei scritto lo stesso su questo tema al 100%

    My web site - blog (www.dermicosvive.it)

    RispondiElimina

Inserisci un commento